Riconoscimento dei file infetti in SharePoint Online e OneDrive [Sperimentazioni]

Aggiornato il September 09, 2019

Scopo della guida

La presente guida è indirizzata agli utenti che desiderano capire come viene gestito un file infetto da Malware (virus, trojan, …) caricato su SharePoint Online o su OneDrive.

Premessa

SharePoint Online e OneDrive usano le stesse regole, per semplicità di lettura in questa guida verrà utilizzato soltanto il termine OneDrive con riferimento ad entrambi i servizi.

Le funzionalità introdotte in OneDrive sono un sistema per limitare la diffusione dei virus, ma non sono da intendere come unico strumento di difesa contro i Malware per il proprio ambiente. Consigliamo quindi di implementare protezioni antimalware a vari livelli e di applicare le migliori pratiche per la protezione dell’infrastruttura informatica.

Caricare un file infetto

OneDrive ha un sistema di analisi che riconosce le minacce più comuni. Dopo che il file è stato caricato, verrà analizzato. Se dovesse essere riconosciuto un malware contenuto in esso, questo verrà contrassegnato come infetto.

Scaricare un file infetto

OneDrive impedisce lo scaricamento di file contrassegnati come infetti. Questo avviene sia tramite browser sia tramite applicativi di sincronizzazione.